4 maggio 2014

Bor (il nome della citta’ in cui sto) e Borco (il cane che ci tiene compagnia) mondo.

Visto che sto qui e recentemente proprio in questo campo c’e’ stata una piccola strage, cerco di capire un po’ perche’ questi continuano a darsi sonore botte. Statemi bene. Bruno Viol   Bor (il nome della citta’ in cui sto) e Borco (il cane che ci tiene compagnia) mondo.   Tutto il mondo e’ paese, si suol dire. E infatti succede che puoi stare in qualsiasi Paese di ‘sto mondo e che ti fottano allo stesso modo. Nella nostra vecchia Europa ci stanno fregando tutti i diritti che decenni di fatiche e di lotte avevano consentito di conquistare e che pochi anni di imbecillita’ hanno fatto in modo di perdere. Vaglielo a spiegare a quelli che con il famoso ombrello di Altan nel culo stanno cercando solo il modo per aprirlo, l’ombrello, in modo da sistemarselo per bene e in modo irreversibile. Forse solo perche’ pensano che l’ombrello ce l’abbiano in quell posto solo gli altri; a loro ovviamente mai potrebbe succedere. Un po’ come quando il cane impazzisce cercando di mordersi la coda, senza accorgersi che la coda e’ sua. Staremo a vedere e non per poi poter ridere, non c’e’ un cazzo da ridere, ma solo perche’ e’ […]