Archivio Testi

CHIAMATA AL DISARMO

Possiamo considerare lo sganciamento dalla belligeranza atlantica (che pare strutturalmente proiettata in un futuro indefinito) una “delle grandi sfide per la sinistra”, così come indicato da Valentino Parlato sul Manifesto del 9 dicembre scorso? La risposta dovrebbe essere scontata ma l’impressione è che allo slancio etico non corrisponda, da troppo tempo, un serio impegno di analisi e di proposta da parte di ciò che chiamiamo sinistra e della intellettualità che ad essa si richiama. Sembra Leggi tutto [...]

Continua...

Non belligeranza costituente

Pubblichiamo l'articolo di Gregorio Piccin apparso ieri (7 ottobre 2015) su "il manifesto":   C’è vita a sinistra, ma credo anche un grande vuoto di analisi, chiarezza e consapevolezza intorno ad un tema dirimente come la guerra considerato che dal 1989 l’Italia, già pesantemente schierata, è diventata un paese direttamente belligerante con un portato di responsabilità etiche e materiali incalcolabili. Mi impressiona non poco il fatto che nel dibattito in corso sulla costruzione Leggi tutto [...]

Continua...

Nuovo audace colpo dei soliti “liberatori”

Bombardato un ospedale di Medecins sans frontières in Afganistan. Tre morti e trenta dispersi: basta guardare le immagini dell'edificio (ovviamente sulla TV francese: su quella italiana impazzano Renzi e le sue a volte attempate veline d'assalto ... oggi il gioco si fa duro e troneggia la furiosa Finocchiaro) per capire che "dispersi" significa "inceneriti". Ovviamente la Nato (ma la sua funzione non era decaduta nel 1991 con la scomparsa dell' "impero del male" ?) afferma di aver fatto un errore. Leggi tutto [...]

Continua...

Come cambia la geografia delle basi USA in Europa

  Come cambia la geografia delle basi USA in Europa di Antonio Mazzeo   Al Pentagono è nota come European Consolidation Initiative (ECI), l’iniziativa finalizzata a rimodulare la presenza militare statunitense in Europa per contrastare più fattivamente la Russia di Putin. Il programma prevede la chiusura di una quindicina tra basi e installazioni Usa in Belgio, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda e Portogallo, una modestissima riduzione del personale di stanza nel continente Leggi tutto [...]

Continua...

Poveri noi.

Quando uno vive in un posto in cui la guerra e' normalita', si pone alcune domande. Dunque..   Continuiamo a farci del male, cosi’ diceva Nanni Moretti in uno dei suoi tanti film. E noi, che non siamo dei pirla, prendiamo il consiglio alla lettera. Non ci basta piu’ evidentemente essere governati da un branco di attori scalcagnati che recita un po’ a soggetto, un po’ a braccio e improvvisa senza averne le capacita’. Ora ci sono pure le pretese di assumere un ruolo di protagonista Leggi tutto [...]

Continua...

Vacanze primaverili

Aria di primavera...   e di prima-vere/false ce ne sono state persino troppe; magari nate sotto i migliori auspici, ma troppo spesso finite in caciara. Ora si cerca di spacciare per una nuova primavera anche il casino che si sta consumando in Ucraina, ma sarà anche perché quello è un Paese generalmente freddino, quella primavera stenta a convincere. Se poi uno vuole credere a ciò che i nostri valorosi italici reporter ci vengono a raccontare sulle principali testate, prego, si accomodi, Leggi tutto [...]

Continua...