Archivio Testi

Io lo conoscevo bene… Sonetto.

Negli anni Settanta si credeva ancora di cambiare il mondo, guadagnando tempo tra volantinaggi, assemblee e manifestazioni. Di solito, o eri della Fgci, oppure extraparlamentare. Ma qualcuno si iscriveva direttamente al Partito come assessore.   Non essendoci in Italia i corsi di marxismo-leninismo, si preparava a fare il funzionario studiando filosofia. Apparentemente Marx. Ma le sezioni "seguite" avevano l'impressione che fosse lo Stalin delle Grandi Purghe.   Assai Leggi tutto [...]

Continua...

Ciriani per i giovani: Do you remember Rototom Sunsplash?

Ciriani e C. presentano i loro progetti per i giovani. Con tanto di pubblicità del Caffè letterario, la creatura del compianto Giovanni Scrizzi, che certamente non sarebbe felice di scoprire che il frutto della sua creatività è finito alla corte del leader della destra pordenonese. Ma di cosa parlano? Se l'afono centrosinistra pordenonese avesse un po' di spina dorsale, seppellirebbe i Ciriani con una pantagruelica sghignazzata. Politiche per i giovani? E chi è che ha scacciato dalla Leggi tutto [...]

Continua...

Fasci non pentiti

  Ecco, da quel vero e proprio mercatino delle pulci che è facebook, un po' di testimonianze nostalgiche del (neo)fascismo pordenonese. Con tanto di rimpianti giovanili del consigliere regionale Luca Ciriani (fratello dell'Alessandro che punta con la sua candidatura "bipartisan" alla podesteria cittadina) e di saluti camerateschi altrui. Il tutto sulla pagina di Emanuele Loperfido, consigliere comunale di "Fratelli d'Italia". E poi si offendono se qualcuno li chiama per nome. Caino Leggi tutto [...]

Continua...

Lo stile non è acqua… anche negli insulti

Anche gli insulti hanno un limite. Sul quale ci dilettiamo in un po' di considerazioni filologiche. Filologia classica, innanzitutto. "Fascisti carogne tornate nelle fogne" è uno slogan tanto antico quanto chiaramente orientato. Riprenderlo rovesciato di segno non è indice di grande originalità. Come sempre, per i fasci, storicamente copioni di slogan e simboli della sinistra. In mancanza di idee... Filologia storica, inoltre. Se non fosse un caso di omonimia, Giovanni Blarasin ci risulterebbe Leggi tutto [...]

Continua...

Una spending review troppo intelligence

Mi pare giusto socializzare quanto ha scritto sul suo blog Martina Luciani: Intelligence, rapporto presentato al Parlamento. Le cose che non mi son proprio piaciute Come dire: si taglia sulla scuola e sulla salute, sulle pensioni e sul lavoro, ma non si tagliano mai questi inutili idioti che sono gli spioni di regime. Che non sappiamo se "deviati" o "istituzionali", di destra (come l'Ovra, il Sifar, il Sid, il Sismi/Sisde, ....) o di "sinistra" (come con De Gennaro), ma sempre spioni, provocatori Leggi tutto [...]

Continua...

O tu, onnipotente !

O tu, onnipotente Rottamatore! O tu, Riconquistatore della Quarta Sponda libica, pari solo a Giolitti, Mussolini e Volpi di Misurata (e forse destinato a più alto successo?) ! O tu, Edificatore del più ardito ponte del globo, il primo su una faglia sismica da 11 gradi Mercalli! O tu Vate(r) dal capitalismo familiare così come di quello multinazionale, Ripristinatore delle sorti bancarie, Vittorioso sui parassiti morosi proprietari di appartamenti! ... visto che è iniziata la primavera, vorresti Leggi tutto [...]

Continua...

Questua a Pordenone: concorrenza sleale?

La stampa locale odierna ci informa di una polemica tra i chierici di San Marco - il duomo concattedrale dove le signore del centro di Pordenone usano sfoggiare le loro pellicce - ed i questuanti che affollano sempre di più il centro cittadino. Questi uomini di chiesa così diversi dai "preti di strada" impegnati nell'organizzare la solidarietà agli ultimi, chiedono provvedimenti di polizia contro gli abusivi, che affollano l'ingresso del tempio per chiedere la carità. E lo scandalo è la loro Leggi tutto [...]

Continua...

Nuovo audace colpo dei soliti “liberatori”

Bombardato un ospedale di Medecins sans frontières in Afganistan. Tre morti e trenta dispersi: basta guardare le immagini dell'edificio (ovviamente sulla TV francese: su quella italiana impazzano Renzi e le sue a volte attempate veline d'assalto ... oggi il gioco si fa duro e troneggia la furiosa Finocchiaro) per capire che "dispersi" significa "inceneriti". Ovviamente la Nato (ma la sua funzione non era decaduta nel 1991 con la scomparsa dell' "impero del male" ?) afferma di aver fatto un errore. Leggi tutto [...]

Continua...

Il kebab, i pensionati, il 2 agosto.

Indubbiamente il movimento basagliano dovrà chiedere scusa per alcuni suoi eccessi. La richiesta (ovviamente ideologica ed estremistica...) di inserire qualsiasi persona nella società, a prescindere dai suoi "difetti", ha portato ad una sovrarappresentazione di idioti in politica. Chiunque abbia da sproloquiare, ormai, è passato dai fumi dell'osteria ai comunicati stampa, e la diffusione di internet non aiuta. Come dire: invece di poterlo tacitare con un "tasi, mona!", oggi basta aprire uno Leggi tutto [...]

Continua...

“L’Italia può diventare in dieci anni il Paese guida dell’Europa”.

Questa frase demenziale si trova nel sito ufficiale di Matteo Renzi. Correggendo (10 anni, invece di 20) le notizie di stampa dei giorni precedenti. In effetti, 20 anni sono troppi, la pubblicità deve investire più a breve termine.

Occorre proprio chiedersi: qualcuno, giù in Toscana, si è lasciato sfuggire l’idiota del paese?

Caino

Continua...