Archivio Testi

Leggende del nostro tempo: breve storia dei 35 euro

Non c'è osteria del nostro paese dove non si trovino più o meno avvinazzati avventori dediti ad inveire sull'oro col quale sarebbero ricoperti profughi, in particolare zingari, qui accolti. Stefano Gallieni, il responsabile pace di Rifondazione Comunista, ci ha scritto sopra una storia, che chiarisce il senso di questa vera e propria bufala, strumentalizzata in particolare dai nazileghisti (a proposito: il Tribunale di Torino ha appena assolto il segretario dello stesso partito, Paolo Ferrero, Leggi tutto [...]

Continua...

Dall’Austria a Landini passando per la guerra

Dall’Austria a Landini scappando dalla guerra. Leggo sul Manifesto di qualche giorno fa un appello affinché si organizzi una manifestazione transnazionale al confine tra Italia e Austria per forzare quel paese a cambiare idea circa la politica di chiusura delle frontiere. Premetto che tutto quanto l’appello è condivisibile, così come l’idea della manifestazione, ma francamente continuo a nutrire sempre più dubbi sull’impostazione umanitaria della sinistra che parla di accoglienza Leggi tutto [...]

Continua...

le mille e una (tante) botte

Un po’ come si poteva prevedere; in Siria si sta prefigurando uno scenario davvero terrificante. Le manie folli di diversi pretendenti alla ribalta ci stanno portando dritti dritti in un casino da cui sara’ sempre piu’ difficile tirarsi fuori. Allo stesso tempo si sta delineando sempre piu’ chiaramente quale fosse lo scopo di questa guerra (e di quelle che l’hanno precedute e che ancora non sono certo finite) che nelle intenzioni di chi l’aveva provocata doveva essere gia’ bella e risolta Leggi tutto [...]

Continua...

Ventimiglia. Non Borders no Frontiere

Un amico ci manda le foto scattate a Ventimiglia sabato e dintorni in questi giorni. (alcune sono state pubblicate anche su www.piazzagrande.it) (clicca sulle foto per vederle + grandi)   "Sabato 20 giugno lui era andato a Ponte San Ludovico, dove la situazione era tranquilla a differenza dei giorni precedenti in cui c'era molta tensione. La gendarmerie non faceva passare gli immigrati quasi tutti riconoscibili dal colore della pelle. Gli europei, infatti, vanno avanti e indietro a Leggi tutto [...]

Continua...

Torniamo all’impero

Tanto parlare di un casino o dell'altro, pare la stessa cosa... Vediamo se la prossima volta ci sentiremo dalla Libia o dall'Ucraina, chissa'. Torniamo all’impero. Memori delle fulgide gesta dei nostri avi, non sappiamo resistere ad imitarne i successi. Mi informano che non di successi si trattava ma di clamorose disfatte. Ah. Come seguendo un vecchio copione che non passa di moda, le cazzate si ripetono e nulla si impara dalla storia. Neppure dal buon senso par di capire. A nulla valsero Leggi tutto [...]

Continua...