16 Aprile 2011

La casa del popolo e i suoi cento anni

Di Sara Rocutto   La Casa del Popolo di Torre [Pn] quest’anno fa cent’anni. Ci si accorge che il tempo passa guardando le foto di chi l’ha fondata [vedi foto a fianco]. Baffi e giacche nere, cappelli a falda larga che circondano un ritratto di Marx, raccontano l’epoca di una storica fotografia che ritrae il gruppo dei primi soci fondatori i cui nomi campeggiano nel salone principale, a ricordare da dove tutto è cominciato.   Come si fanno a festeggiare i cent’anni di un luogo mitico per la storia operaia e antifascista pordenonese? Il direttivo di cui è presidente Mario Bettoli, classe 1925, già partigiano, parlamentare e tanto altro ci ha pensato un po’ su. Così, tanto per cominciare bene l’”anno del secolo”, è stato stampato un calendario. Poi il primo aprile c’è stato il primo appuntamento: uno spettacolo di teatro, la lettura scenica del diario di Antonietta Moro, partigiana pordenonese. Una storia intensa perché vera, fatta di diari ritrovati per caso dalla figlia di Antonietta che hanno permesso di contribuire al racconto della Resistenza attraverso gli occhi di una donna.   Ma gli eventi in programma sono molti altri, e molte le personalità che con generosità si sono messe […]