Senza titolo-2
29 aprile 2011

1° maggio. FESTA!

        dalle 12:00 alle 17:00   F E S T A! Aperitivo offerta dalla Associazione Casa del Popolo   Banchetti dell’associazione Modo e dei Gas di Pordenone   Pranzo a Km0 (a cura dell Associazione Modo): – Antipasto: stuzzichini e frittatine miste, formaggi di malga di Claut – Primo: Risotto con grisol – Secondo: Frico (con formaggio di malga di Claut) e arrosto (from Torrate, Villotta) – Contorno: Insalata di stagione e mousse di ricotta (di Claut) – Dolce: Pere e noci moscate 15€, su prenotazione: carlo.mayer@claps.it 349 4138338; a.fregonese@itaca.coopsoc.it; oppure qui in FB   musica di strada durante il pranzo   Esibizione di ballo della Scuola TopDance con sede in Casa del Popolo   passeggiata archeo a cura di Legambiente: Moreno Baccichet, Enzo Pagura e Gigi Bettoli ci accompagnano tra Cotonificio, Castello e quartiere di Torre   spritz a PnBox   V I A S P E T T I A M O!  
18 aprile 2011

L’inverno d’Italia di Davide Toffolo

mercoledì 27 aprile ore 20.45 presentazione libro di Davide Toffolo “L’Inverno d’Italia” con DAVIDE TOFFOLO intervengono Paola Bistrot e Stefano Raspa In questo toccante volume a fumetti, viene fatta rivivere la memoria dei trecentomila cittadini sloveni deportati a partire dall’autunno del 1941 dal regime fascista di Mussolini in vari campi di concentramento dislocati in tutta Italia. Una pagina vergognosa della nostra storia che è stata rimossa e dimenticata per settant’anni. La riflessione sul folle piano di deportazione e pulizia etnica portato avanti dagli italiani durante la Seconda Guerra Mondiale passa attraverso lo sguardo di due bambini che nel dolore del campo friulano di Gonars costruiscono la loro amicizia. Non si tratta di una cronaca o di un reportage; i fatti dell’epoca vengono filtrati dall’immaginazione dell’autore e dal suo amore per i fumetti con un approccio che si lega al lavoro di Charles Schultz, Jules Feiffer e Ludovic Debeurme. Davide Toffolo L’inverno d’Italia Coconino Press 14 Euro
16 aprile 2011

La casa del popolo e i suoi cento anni

Di Sara Rocutto   La Casa del Popolo di Torre [Pn] quest’anno fa cent’anni. Ci si accorge che il tempo passa guardando le foto di chi l’ha fondata [vedi foto a fianco]. Baffi e giacche nere, cappelli a falda larga che circondano un ritratto di Marx, raccontano l’epoca di una storica fotografia che ritrae il gruppo dei primi soci fondatori i cui nomi campeggiano nel salone principale, a ricordare da dove tutto è cominciato.   Come si fanno a festeggiare i cent’anni di un luogo mitico per la storia operaia e antifascista pordenonese? Il direttivo di cui è presidente Mario Bettoli, classe 1925, già partigiano, parlamentare e tanto altro ci ha pensato un po’ su. Così, tanto per cominciare bene l’”anno del secolo”, è stato stampato un calendario. Poi il primo aprile c’è stato il primo appuntamento: uno spettacolo di teatro, la lettura scenica del diario di Antonietta Moro, partigiana pordenonese. Una storia intensa perché vera, fatta di diari ritrovati per caso dalla figlia di Antonietta che hanno permesso di contribuire al racconto della Resistenza attraverso gli occhi di una donna.   Ma gli eventi in programma sono molti altri, e molte le personalità che con generosità si sono messe […]
16 aprile 2011

Vittorio Arrigoni – Ucciso nella sua Gaza