Senza titolo-2
10 gennaio 2013

12 gennaio 1945: 68 anni fa

Sabato 12 gennaio, alle ore 10,30, a Pordenone, nell’ex caserma di Via Montereale, vicino all’incrocio con V.le Venezia, si commemorano i nove martiri partigiani, fucilati sessantotto anni fa dai fascisti della brigata nera in quella caserma, allora Umberto I e dopo la liberazione dedicata a Franco Martelli “Ferrini”. Contiamo di esser in tanti, con i sindaci, le autorità di Pordenone e dei comuni della nostra Provincia, insignita di Medaglia d’Oro al V.M. per il contributo dato dai partigiani e dalla popolazione alla lotta di liberazione dal nazifascismo. Assieme all’Anpi Provinciale, all’Apo di Udine e all’Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione e dell’Età Contemporanea, ricordiamo i nove martiri partigiani nel luogo della memoria, dedicato a loro e idealmente a tutti i partigiani, i deportati nei lager nazisti, i patrioti che hanno sacrificato la vita per sconfiggere il nazifascismo, conquistare la libertà e per poter scrivere la Costituzione democratica della nostra Repubblica. Durante la manifestazione sarà disponibile il nuovo volume n° 25 della collana ‘Quaderni di Stroia’ dell’Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione e dell’Età Contemporanea. Le orazioni ufficiali saranno svolte da Giuseppe Mariuz per l’Anpi provinciale e da Pietro Angelillo per l’Istituto provinciale per la […]
25 novembre 2012

Mario Bettoli (7 marzo 1925 – 25 novembre 2012)

Mercoledì 28 novembre alle ore 14.00 qui in Casa del Popolo diremo addio a Mario. Articoli in ricordo di Mario Bettoli. Morto Mario Bettoli: anima della sinistra, partigiano, deputato di Sigfrido Cescut (Messaggero Veneto) Ciao Mario…. di Sara Roccutto È mancato Mario Bettoli di Gianni Zanolin Cordoglio per Mario Bettoli Il Friuli Consiglio Regionale del Friuli Venezia Giulia Intervista a Mario Bettoli “Figli dell’officina” Dedicata a Mario da Iniziativa libertaria Da Il Gazzettino 27 novembre 2012   Nella casa del popolo l’ultimo saluto a Bettoli PORDENONE – Saranno celebrati domani alle 14 alla casa del Popolo a Torre i funerali di Mario Bettoli. Sarà un rito laico, poi la tumulazione nel cimitero urbano. Tanti quelli che vorrebbero commemorare l’uomo, il partigiano, il politico, il sindacalista. La scaletta prevede Elena Beltrame, presidente della casa del Popolo, Alberto Buvoli, direttore Istituto friulano per la storia del Movimento di liberazione, Sigfrido Cescut per l’Anpi e Giuliana Pigozzo per la Cgil. Sono previsti anche altri interventi che allo stato sono in fase di definizione. Ai ricordi “ufficiali”, istituzionali e magari formali legati a Mario Bettoli, morto l’altro giorno in casa dopo una vita di impegno sociale, politico, lotte operaie e antifasciste, manca da raccontare […]
23 novembre 2012

Co-disegniamo Torre

29 – 30 novembre / 1 dicembre
2 agosto 2012

Molmenti, la medaglia d’oro canoa a Londra 2012 e la Casa del Popolo!

Daniele Molmenti esulta per la medaglia d’oro alle olimpiadi di Londra 2012. Daniele è figlio di Ubaldo, socio storico della Casa del Popolo di Torre, a sua volta nipote di Luigi Molmenti, uno dei fondatori della Casa del Popolo stessa. L’avo di Daniele, operaio tessile del Cotonificio Veneziano, fu esponente sindacale, consigliere comunale nella mitica giunta socialista del sindaco Guido Rosso nel 1920-1922, e partecipò con funzioni di primo piano nella organizzazione del grande sciopero dei cotonieri nel 1928, il più lungo sotto la dittatura fascista.   Le canoe, dalla Casa del Popolo alle Olimpiadi. di Gigi Bettoli Riportiamo qui alcune pagine dal volume ‘La storia le storie’. Non tutti sanno come la storia di questa medaglia d’oro abbia anche una radice in via Carnaro, Casa del Popolo. Il successo di quegli anni di Casa del Popolo “occupata” è legato ad alcune attività che hanno saputo andare molto oltre l’orizzonte politico dei promotori dell’iniziativa. Attività che hanno fatto da volano ad altre, e che hanno colpito l’immaginario sia dei protagonisti sia, forse ancora di più, degli osservatori esterni. Come gli abitanti del quartiere, talvolta protagonisti, talaltra polemici oppositori di iniziative vissute come “disturbatrici” della quiete domestica. Certamente l’iniziativa di maggior […]