Archivio Testi

Penna bianca penna nera, o forse solamente penna a sfera. Sull’informazione, ma su che cosa?

Non se ne può più di questa pare ora “repubblica delle banane” in cui il governo fa sgambetti ai cittadini modificando dalla sua parte la carta costituzionale, che non è compito suo, tra l’altro, e che, in tal modo, potrebbe pensare qualcuno, la mette in … ai cittadini, ma non si può dire e mi scuso anche per aver scritto questa frase. E non se ne può più di questa stampa che criminalizza la Raggi impedendole, sembra, di fare il sindaco. Ma forse è una femmina (quanti maschietti della Leggi tutto [...]

Continua...

Che fare? (nel frattempo, c’è chi sfratta i pro-Tav)

In questi giorni mi sono capitate varie discussioni sulle prospettive politiche, con persone che stimo e talvolta sono state i riferimenti di una vita. Il punto di caduta, più o meno sempre, è sul "che fare?" di leniniana memoria. Si possono condividere tutte le scelte possibili, ma alla fine si cade lì: "mica vorrai fare andare al governo i grillini?", "e poi cosa succederebbe?"; "ma sono autoritari!"; "sono razzisti!"; "sono come i fasci"; e così via. Per ora, mi limito a rispondere che Leggi tutto [...]

Continua...

Protesta-tipo per le Ferrovie (ex?) dello Stato

Inviata a: direzione.veneto@trenitalia.it Stamane, come tutte le mattine da anni, sono salito a Pordenone sul treno 2442 per Udine, dove lavoro. E, come tutti i giorni da anni, ho dovuto vestirmi, provenendo dall'esterno, vista la "climatizzazione" spaventosa delle carrozze. Nelle quali, su questo come su quasi tutti gli altri treni, sono possibili solo le due funzioni (manco fossero un computer): "spento" (con soffocamento da chiusura ermetica) oppure "acceso", con funzionamento che alterna la Leggi tutto [...]

Continua...

De rattibus loquendo …

E' apparsa da qualche parte a PN una piccola scritta con vernice rossa (ciriani torna nella fogna) che lo stesso ha così commentato: "I miei amici non sono topi. Non vivo in una fogna. Per lavoro aiuto i disabili a trovare un lavoro. La Serracchiani non ha messo un euro per l'ospedale (anzi, mancano 57 milioni + 10 per abbattimento dei padiglioni) FINE DI UNA GIORNATA DI INSULTI. Il 19 si può cambiare" Peccato però che quando sono stati i suoi amici (qualcuno con incarichi ufficiali piuttosto Leggi tutto [...]

Continua...

Referendum. Eppure il vento soffia ancora … E ti aspetto per ricominciare …

Eppure il vento soffia ancora …. Il vento siamo noi che siamo andati a votare, noi che abbiamo votato sì il 17 aprile 2016, per spazzar via l’astensionismo propagandato da un Presidente della Repubblica e dal Presidente del Consiglio dei Ministri, che siamo andati a votare contro il governo Renzi, dato che ha voluto che un referendum si trasformasse in “o sei con me o sei contro di me”, contro il potere dei petrolieri, per la democrazia e per i nostri bambini; il vento siamo noi che Leggi tutto [...]

Continua...

democrazia è partecipazione: votare (SI) ne è una manifestazione logica

Anche se sono solo osservazioni personali, non formulate ex cathedra, credo che come cooperatore non possa astenermi. Non posso astenermi dal prendere posizione, ed a maggior ragione non posso astenermi dal votare domenica. Le cooperative sono una forma di democrazia economica fondamentale. La mancanza di partecipazione (e di voto) le riduce a fenomeni ambigui, con taluni risultati negativi che abbiamo anche recentemente potuto toccare con mano. Senza democrazia (e senza voto) non si assicura Leggi tutto [...]

Continua...

Un e-book gratuito per il referendum e oltre

LAUDATO SI, TRIVELLE NO: UN E-BOOK da scaricare gratuitamente PER IL REFERENDUM E OLTRE. Per cogliere l'occasione del referendum, occorre, oltre che recarsi a votare, andarci consapevoli della posta in gioco. Con questa intenzione è stato prodotto un e-book curato da Angelo Consoli e arricchito da contributi di molteplici esperienze e raccolti da più siti, oltre che da riflessioni che rappresentano culture non più ancorate al mondo dei fossili. Opera di notevole valore scientifico e culturale, Leggi tutto [...]

Continua...

Domenica vota SI

Vari motivi per votare si (si vota solo domenica!). La prendo alla larga. Per esempio perché si vota solo di domenica: chissà come mai, quando debbono costringerti a votare per candidati indigesti, che sanno solo promuovere se stessi, ti fanno votare anche lunedì. Oppure perché c'è un governo che sta facendo di tutto per non farci andare a votare. Sospetto, no? Oppure ancora perché c'è un tale, che parla nello stesso dialetto di Pinokkio, che ritiene inutile far votare, a meno Leggi tutto [...]

Continua...

Referendum Costituzionale, Gustavo Zagrebelsky spiega i 15 motivi per dire no alla riforma voluta da Renzi

1. Diranno che “gli italiani” aspettano queste riforme da vent’anni (o trenta, o anche settanta, secondo l’estro) Noi diciamo che da quando è stata approvata la Costituzione – democrazia e lavoro – c’è chi non l’ha mai accettata e, non avendola accettata, ha cercato in ogni modo, lecito e illecito, di cambiarla per imporre una qualche forma di regime autoritario. Chi ha un poco di memoria, ricorda i nomi Randolfo Pacciardi, Edgardo Sogno, Luigi Cavallo, Giovanni Di Lorenzo, Junio Leggi tutto [...]

Continua...

Appello Comitato NO riforme costituzionali

Pubblico il testo dell'appello per la costituzione in provincia di Pordenone del Comitato NO riforme costituzionali. Ieri sulla stampa locale è stata data la notizia con anche i nomi di appartenenti al mondo del lavoro, della cultura, delle professioni, della scuola dei sindacati, circa sessanta persone che hanno sottoscritto l'appello. Giovedì 10 p.v. ci sarà la presentazione ufficiale. Si può firmare on line all'indirizzo democraziacostituzionalepn@gmail.com. elena beltrame   APPELLO   Pordenone, Leggi tutto [...]

Continua...