Mario Bettoli (7 marzo 1925 – 25 novembre 2012)
25 novembre 2012
La “Banda Collotti”
14 maggio 2013

12 gennaio 1945: 68 anni fa

Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

Sabato 12 gennaio, alle ore 10,30, a Pordenone, nell’ex caserma di Via Montereale, vicino all’incrocio con V.le Venezia, si commemorano i nove martiri partigiani, fucilati sessantotto anni fa dai fascisti della brigata nera in quella caserma, allora Umberto I e dopo la liberazione dedicata a Franco Martelli “Ferrini”.
Contiamo di esser in tanti, con i sindaci, le autorità di Pordenone e dei comuni della nostra Provincia, insignita di Medaglia d’Oro al V.M. per il contributo dato dai partigiani e dalla popolazione alla lotta di liberazione dal nazifascismo.
Assieme all’Anpi Provinciale, all’Apo di Udine e all’Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione e dell’Età Contemporanea, ricordiamo i nove martiri partigiani nel luogo della memoria, dedicato a loro e idealmente a tutti i partigiani, i deportati nei lager nazisti, i patrioti che hanno sacrificato la vita per sconfiggere il nazifascismo, conquistare la libertà e per poter scrivere la Costituzione democratica della nostra Repubblica. Durante la manifestazione sarà disponibile il nuovo volume n° 25 della collana ‘Quaderni di Stroia’ dell’Istituto Provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione e dell’Età Contemporanea.
Le orazioni ufficiali saranno svolte da Giuseppe Mariuz per l’Anpi provinciale e da Pietro Angelillo per l’Istituto provinciale per la Storia del Movimento di Liberazione e dell’Età contemporanea. La cerimonia ricorderà anche Mario Bettoli ‘L’Innominato’, Giuseppe Giust ‘Vitas’, entrambi presidenti dell’Anpi provinciale scomparsi durante il 2012, come Arturo Zambon ‘Comici’, Presidente dell’Istituto provinciale di Storia.
Con la memoria dei Nove martiri partigiani, onoriamo la democrazia italiana, per un futuro di pace, libertà, lavoro e progresso.

Sigfrido Cescut

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.
CdP
CdP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *