Stay Tuned

Duri e muri

Ed eccoci dunque con il nostro eroe al timone degli USA. Ciuffo al vento e impavido a sfidare il mondo intero, o quasi. Il mondo intero che a sua volta si sta scatenando contro di lui. A questo punto, sarebbe bene capire cosa, e perche’, sta succedendo. Magari partendo da un presupposto che pare indispensabile. Donald Trump e’ un patetico, ma pericoloso, reazionario, razzista e fascista. E si sta facendo soprattutto i cazzacci propri. Su questo nemmeno sarebbe il caso di soffermarsi, ma e’solo Leggi tutto […]

Terremoti, bufere e guerra

I sindaci del centro Italia, travolti insieme ai loro cittadini da terremoto e bufere di neve, invocano l’intervento dell’esercito. Per quale ragione? Non certo per un rigurgito militarista ma perché si rendono conto che Protezione Civile, Vigili del Fuoco e Corpo Forestale (fatta salva la generosità e dedizione dei volontari e del personale addetto) non ce la possono fare di fronte ad un disastro di simili proporzioni. Forse ciò che hanno in mente è il “modello Friuli” dove, in occasione Leggi tutto […]

11 febbraio 2017 – Manifestazione Nazionale a Milano Libertà per Öcalan e per tutte le prigioniere e i prigionieri politici Pace e Giustizia per il Kurdistan

La lotta del Movimento di Liberazione Curdo per la democrazia, la coesistenza, l’ecologia e la liberazione delle donne ha raggiunto primi risultati positivi con l’allargamento del modello di autogoverno democratico nei territori liberati dal giogo delle bande ISIS. Ma con l’estensione della situazione di guerra attuale nel Bakur-Turchia, Rojava-Siria e nel Medio Oriente, i curdi e le altre popolazioni della regione affrontano gravi pericoli; lo stesso Movimento di Liberazione subisce nuove e Leggi tutto […]

Da nelpaese.it – NUOVI CIE E LA VARIABILE UMANA: SABATO CORTEO A GORIZIA

Leggi l’articolo di Alessandro Metz cliccando sull’indirizzo internet del quotidiano on-line di Legacoopsociali: http://www.nelpaese.it/index.php/friuli-venezia-giulia/4693-nuovi-cie-e-la-variabile-umana-sabato-corteo-a-gorizia

Anno nuovo, vecchie abitudini. Mini-CIE e Minni-ti

Finalmente uno con le idee chiare. Uno che non ha neppure bisogno di farsi un attimo l’idea di dove sia capitato e parte immediatamente lancia in resta. D’altra parte, col precedente che avevamo, tutto si fa possibile. In ogni caso, pare che il freddo pungente di questi giorni, abbia inciso sulla funzionalità della sua materia grigia; si sa, l’assenza di capelli (e io ne so qualcosa) mal sopporta temperature così fredde e dunque nessuna sorpresa se le trovate non sono poi troppo brillanti. Leggi tutto […]

Da Carniacque a Cafc: affare strategico, fusione obbligata, o privazione dell’acqua per la montagna e de profundis per la sua autonomia?

Mi trovavo ad Udine, il 16 dicembre 2016, a presenziare ad una conferenza stampa dei Comitati di difesa territoriale della montagna e per l’acqua pubblica. Il titolo dell’incontro era il seguente: “La fusione per incorporazione di Carniacque spa in Cafc spa: antefatti, fatti, prospettive, responsabilità. La politica centralizzatrice regionale ha prodotto un’ulteriore depauperamento della montagna, della sua autonomia, della sussidiarietà”. Purtroppo avendo mille cose da fare, non sapendo Leggi tutto […]

Buon 2017

                          Grazie a Stefano Mantovani e Sergio Zilli per le immagini. Leggi tutto […]

FRAMMENTI SULLA GUERRA

E’ uscito l’e-book FRAMMENTI SULLA GUERRA a cura di Gregorio Piccin ed. kappaVu   Questo lavoro collettivo intende proseguire il progetto di ricerca avviato con Se dici guerra (ed. KappaVu, 2014) ponendo l’accento sugli sviluppi dei vari aspetti che compongono il più spregiudicato processo produttivo globale: la guerra. Industria, governi, alti vertici militari e media mainstream stanno consolidando un modello di belligeranza privatizzato basato sulla “professionalità” Leggi tutto […]

Un NO per l’ambiente

Ambientalisti per il NO al referendum costituzionale del 4 dicembre 2016   La riforma costituzionale, sulla quale i cittadini italiani saranno chiamati a pronunciarsi nel referendum confermativo del 4 dicembre, presenta alcuni aspetti molto preoccupanti anche per quanto concerne la tutela dell’ambiente, nel rapporto tra lo Stato e le autonomie locali. In particolare, la nuova formulazione dell’art. 117 della Costituzione attribuisce alla competenza legislativa esclusiva dello Stato, Leggi tutto […]